L'UE per la trisomia 21 reagisce al verdetto della CEDU sul video "Cara futura mamma".

15 settembre 2022

Nel marzo 2014 il “Cara futura mamma” il video della campagna, sostenuto da sette associazioni europee, è stato trasmesso in tutto il mondo per la Giornata Mondiale della Sindrome di Down.

Dear Future Mom

Cara futura mamma

Questo video mostrava persone con trisomia 21 provenienti da tutta Europa che parlavano con una madre che ha appena appreso che il bambino che aspetta è portatore di trisomia 21, con questo messaggio "Le persone con sindrome di Down possono vivere una vita felice, dipende da tutto di noi".

Questo video è stato censurato in Francia dalla CSA (The French Broadcasting Authority) con il motivo che il messaggio "disturbava la coscienza delle donne che, secondo la legge, avevano fatto scelte di vita personali diverse"

Ines De Pracomtal (una ragazza affetta da Trisomia 21 che compare nel video) e la Fondazione Jérôme Lejeune hanno presentato ricorso impugnando la decisione CSA, davanti al Consiglio di Stato e dopo il rigetto alla Corte Europea dei Diritti Umani nel 2017, chiedere il riconoscimento dell'attacco alla libertà di espressione delle persone con sindrome di Down.

Nel 2020, la Corte europea dei diritti dell'uomo ha accettato di esaminare il caso che riconosce il diritto di Inés e di ogni essere umano a una giusta opportunità di esprimersi. Dopo due anni di esami e il 1° settembre 2022, la Corte Europea dei Diritti Umani ha finalmente emesso la sua sentenza sul caso del video “Dear Future Mom”. “Inammissibile”, è la decisione della CEDU.

Questa decisione è deludente in quanto censura le voci delle persone con sindrome di Down. Respingendo questo caso, la Corte europea dei diritti dell'uomo suggerisce che i governi possono fare pressioni per mettere a tacere le voci delle persone con sindrome di Down nella sfera pubblica senza un

y ripercussioni o critiche.

EU for Trisomy 21 crede che la libertà di espressione sia il fondamento di ogni società libera e democratica. Si basa sul diritto internazionale dei diritti umani e crediamo che ogni voce meriti la possibilità di essere ascoltata. Continueremo a sostenere, fare campagna e lavorare per far sentire la voce delle persone con sindrome di Down in Europa e oltre.

Puoi guardare il video di Dear Future Mom qui: https://www.youtube.com/watch?v=Ju-q4OnBtNU

Altre notizie

L'UE per la trisomia 21 reagisce al verdetto della CEDU sul video "Cara futura mamma".

A marzo 2014 il video della campagna “Dear Future Mom”, sostenuto da sette associazioni europee, è stato trasmesso in tutto il mondo per la Giornata Mondiale della Sindrome di Down. Cara...

Dichiarazione dell'UE per la trisomia 21 sul conflitto in Ucraina

Bruxelles, 26 febbraio 2022 - L'UE per la Trisomia 21 è solidale con il popolo ucraino, con il dolore, la tristezza e la devastazione di ogni vittima di questo conflitto. In qualsiasi...

Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità

Il 3 dicembre 2021, Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità, EU for Trisomy 21 ha celebrato i diritti delle persone con sindrome di Down. Durante questo importante...

Vogliamo più campagna:

Nel mese di novembre, Eu for Trisomy 21, ha condotto una campagna per promuovere la partecipazione delle persone con sindrome di Down alla conferenza per il futuro dell'Europa...

EU for Trisomy 21 partecipa alla consultazione dei cittadini per il futuro dell'Europa

  Migliorare la visibilità delle persone con sindrome di Down in Europa A seguito della nostra conferenza online dell'8 luglio 2021 sul miglioramento della visibilità delle persone con sindrome di Down,...

Conferenza online – 8 luglio 2021 – Migliorare la visibilità delle persone con sindrome di Down

        Migliorare la visibilità delle persone con sindrome di Down: un'emergenza per l'Europa. Come mai? Come? Migliorare la visibilità delle persone con sindrome di Down in Europa dovrebbe essere...