Dichiarazione dell'UE per la trisomia 21 sul conflitto in Ucraina

26 Febbraio 2022

Bruxelles, 26.febbraio 2022 – EU for Trisomy 21 è solidale con il popolo ucraino, con il dolore, la tristezza e la devastazione di ogni vittima di questo conflitto. In qualsiasi crisi umanitaria e conflitto armato, le persone con Trisomia 21 o altre disabilità corrono maggiori rischi di violenza, di essere lasciate indietro, di morire. Secondo il rapporto 2015 “No Way Home” di Disability Rights International, oltre 2,7 milioni di persone con disabilità sono registrate in Ucraina e oltre 82mila bambini vivono in istituzioni, segregati dalla società. Molti di loro sono bambini con Trisomia 21.

La devastazione di molte delle principali città e il caos derivante da questo conflitto insensato avrà un effetto immediato sulla gestione e l'assistenza fornita in quelle strutture, con voci che circolano secondo cui alcune di esse sono già state abbandonate. 

Esortiamo la comunità europea e tutti i paesi dediti alla pace, alla solidarietà e al rispetto del diritto internazionale a mostrare solidarietà al popolo ucraino e ad utilizzare ogni mezzo a sua disposizione per porre fine rapidamente a questa aggressione e ripristinare la pace.

Ci uniamo allo sforzo guidato da organizzazioni affini come EDSA, European Disability Forum e Down Syndrome International nella loro lettera aperta al capo delle istituzioni europee, ai capi di Stato europei, russi e ucraini e alla NATO del 24 febbraio 2022 che può essere leggi per intero qui.

In particolare, vogliamo evidenziare le richieste nei confronti della leadership politica e di tutti gli attori umanitari che affrontano questa crisi per garantire che le persone con Trisomia 21 e disabilità:

  • avere pieno accesso a tutti gli aiuti umanitari;
  • sono protetti da violenze, abusi e maltrattamenti;
  • sono fornite informazioni accessibili sui protocolli di sicurezza e assistenza, procedure di evacuazione e supporto;
  • avere pieno accesso ai servizi di base tra cui acqua e servizi igienico-sanitari, cibo, supporto sociale, istruzione, assistenza sanitaria, trasporti e informazioni;
  • sono contabilizzati e non abbandonati;
  • non vengono lasciati negli istituti, non sono costretti a rimanere negli istituti o non vengono trasferiti negli istituti sulla base della loro disabilità e
  • sono coinvolti in modo significativo in un'azione umanitaria inclusiva, attraverso le loro organizzazioni rappresentative.

Insieme alle persone con Trisomia 21, un'attenzione particolare deve essere prestata a coloro che sono più a rischio, inclusi (ma non limitati a) persone con disabilità intellettiva, donne, anziani, bambini, persone cieche e sordocieche, persone con disabilità psicosociali, persone con elevati bisogni di supporto e persone sfollate internamente prima di incidenti recenti.

Altre notizie

L'UE per la trisomia 21 reagisce al verdetto della CEDU sul video "Cara futura mamma".

A marzo 2014 il video della campagna “Dear Future Mom”, sostenuto da sette associazioni europee, è stato trasmesso in tutto il mondo per la Giornata Mondiale della Sindrome di Down. Cara...

Dichiarazione dell'UE per la trisomia 21 sul conflitto in Ucraina

Bruxelles, 26 febbraio 2022 - L'UE per la Trisomia 21 è solidale con il popolo ucraino, con il dolore, la tristezza e la devastazione di ogni vittima di questo conflitto. In qualsiasi...

Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità

Il 3 dicembre 2021, Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità, EU for Trisomy 21 ha celebrato i diritti delle persone con sindrome di Down. Durante questo importante...

Vogliamo più campagna:

Nel mese di novembre, Eu for Trisomy 21, ha condotto una campagna per promuovere la partecipazione delle persone con sindrome di Down alla conferenza per il futuro dell'Europa...

EU for Trisomy 21 partecipa alla consultazione dei cittadini per il futuro dell'Europa

  Migliorare la visibilità delle persone con sindrome di Down in Europa A seguito della nostra conferenza online dell'8 luglio 2021 sul miglioramento della visibilità delle persone con sindrome di Down,...

Conferenza online – 8 luglio 2021 – Migliorare la visibilità delle persone con sindrome di Down

        Migliorare la visibilità delle persone con sindrome di Down: un'emergenza per l'Europa. Come mai? Come? Migliorare la visibilità delle persone con sindrome di Down in Europa dovrebbe essere...